COS'È IL C.A.I.?


È una libera associazione nazionale, che ha per scopo l'alpinismo in ogni sua manifestazione, la conoscenza e lo studio delle montagne, specialmente quelle italiane, e la difesa del loro ambiente naturale.


Tot. visite contenuti : 156883

ESCURSIONI DELLA SETTIMANA

 

 

 

 

 

 

Domenica 22 settembre 2019

PIETRA DI SALOMONE (m 911)

Geositi di Palazzo Adriano

Monti Sicani – Valle del Sosio

Direttori: Giovanni Caltanissetta, Giuseppe Casamento

Il sito meta dell’escursione è di interesse geo-paleontologico. La Pietra di Salomone è infatti uno dei blocchi calcarei fossiliferi scoperti nel 1887 dal paleontologo Gaetano Giorgio Gemmellaro, professore presso

l’Università di Palermo.I fossili ivi rinvenuti consentono di attribuire la formazione di quelle rocce, così come di alcune altre del circondario, al periodo “Permiano” dell’era Paleozoica, cioè ad un’epoca remota che va,

all’incirca, da 300 a 250 mln di anni fa.

PROGRAMMA

Raduno alle ore 7:45 in Piazza Croci e partenza alle ore 8:00, con i propri automezzi, per Marineo, Corleone e Palazzo Adriano, m 683. Percorso stradale: 95 km circa.

Escursione a piedi. Per le vie del centro e per una carreggiabile ex regia trazzera (RT161) in moderata salita, fino alla Cappella di San Calogero, m 944, da cui su sentiero, discesa alla Pietra di Salomone, m 878, e

risalita sulla sommità del masso roccioso: m 911. Pranzo al sacco. Ritorno per lo stesso percorso.

Il rientro in città è previsto intorno alle ore 18.

Note tecniche, cartografia, consigli.

Fascia altimetrica: bassa montagna: Q/q (m) = 944/683.

Lunghezza del percorso: km 8 circa.

Dislivello: m 360.

Tempo di marcia: ore 3,30 circa.

Natura del terreno: carrareccia, sentiero, strade urbane (selciato e asfalto).

Livello di difficoltà: “E”, normale escursione con alternanza del tipo di terreno.

Obbligatorio l’uso degli scarponi. Abbigliamento sportivo adatto alla entrante stagione autunnale e all’escursionismo nella fascia altimetrica della bassa montagna.

Cartografia. I.G.M. 1:25.000            F° 258, II SE – Prizzi;

F° 266, I NE – Bivona.

Concorso spese viaggio per chi non usa il proprio automezzo: € 10,00.

Per chi non è socio CAI, la quota di partecipazione è di € 10,00.


 


 

NEWS !

Per soprevvenuti motivi autorizzativi, siamo costretti ad annullare la prevista escursione all'Isola grande dello stagnone.

L'escursione verrà sostituita con il bel trek fluviale del fiume Sosio. (leggi sotto per il programma dettagliato)

 


 

 

Domenica 22 settembre 2019

Trekking Fluviale Fiume Sosio

 

Accompagnatori: G. Alfano, L. Di Gennaro.

Per informazioni: 3341947649 oppure  3286655656

 

Descrizione del luogo:

Il corso del Fiume Sosio è in buona parte compreso nella riserva naturale orientata dei Monti di Palazzo Adriano e Valle del Sosio. Impervie montagne con imponenti e profonde gole ne tracciano il percorso verso valle.

La riserva naturale ha un’estensione di circa 5.800 ettari ed è compresa tra i comuni di Burgio, Chiusa Sclafani e Palazzo Adriano. E' sicuramente una tra le più affascinanti e belle della Sicilia.

Qui si trovano i più antichi fossili siciliani, sedimentatisi e stratificatisi sin dall'epoca del Permiano (da 300 a 250 milioni di anni fa). Nei boschi sono presenti lecci, roverelle, conifere e altre essenze spontanee. Negli ambienti rupestri, gli olivastri e l' euforbia arborea, specie rare come la vedovina delle scogliere, la camomilla delle Madonie, il cavolo rupestre e la bocca di leone siciliana. Lungo il fiume Sosio attecchisce una folta vegetazione di pioppi, salici, oleandri, la cannuccia del Reno e tamerici.

Di eccezionale interesse, oltre al patrimonio botanico è quello faunistico che qui trova habitat variegati. Nidificano decine di specie d'uccelli e sono presenti quasi tutti i rettili e gli anfibi viventi in Sicilia. Esiste un campione rappresentativo di tutta la fauna regionale, con alcune presenze rare come l'aquila di Bonelli, il nibbio bruno e quello reale ed il merlo acquaiolo, indicatore di qualità dell'ambiente (si nutre di invertebrati che esigono acque pulitissime per vivere).

 

PROGRAMMA

 

Raduno dei partecipanti a Piazza Croci alle ore 7:45. Partenza alle ore 8:00 con automezzi propri per San Carlo e la vicina centrale idroelettrica. Raggiunto il fiume Sosio si procede camminando nell’alveo del fiume per circa 3 km. Pranzo al sacco. Ritorno per lo stesso itinerario. Fine escursione prevista per le ore 17:00 circa.

Tempo di marcia: 6 h circa.

Dislivello: trascurabile.

Lunghezza del percorso: 6 km circa.

Natura del percorso: sentiero, terreno naturale, alveo fluviale costituito in prevalenza da ghiaia di varia granulometria e grossi ciottoli. La profondità dell’acqua varia dai 20 ai 70 cm circa. La temperatura dell’acqua non dovrebbe essere eccessivamente fredda, inoltre vi sono tratti del fiume da percorrere all' asciutto.

Difficoltà: E (escursionistica). Escursione in ambiente naturale fluviale non particolarmente difficile, ma necessita comunque cautela nei movimenti e l’utilizzo dei bastoncini da trekking.

Equipaggiamento:

  • zaino,
  • bastoncini da trekking,
  • calzature bagnabili adatte a camminare nel fiume, per esempio: scarpe da tennis o meglio robusti sandali con suola in gomma scolpita, chiusi alla caviglia, preferibilmente con la punta chiusa (da escludere infradito o scarpe che permettano alla sabbia del fiume di accumularsi al loro interno o che non possano essere saldamente fissate ai piedi),
  • cappello da sole,
  • costume da bagno,
  • protezione solare,
  • indumenti leggeri ma con maniche lunghe (oltre che dal sole danno una certa protezione da eventuali rovi e/o insetti),
  • asciugamano,
  • repellente per insetti,
  • borraccia.

Distanza e tempo percorrenza in auto: 105 km - 1h 50’

Contributo spese carburante (per chi usufruisce di passaggio in auto): 10,00 euro.

Ai non soci è vivamente consigliata l'assicurazione giornaliera (5,57 euro per il risarcimento danni da infortuni e/o 3 euro per il Soccorso Alpino), da stipulare il martedì o il giovedì precedenti l’escursione, nella nostra sede di Palermo, in via N. Garzilli 59, aperta dalle 17:30 alle 18:30.

Ciascun partecipante dovrà attentamente valutare se l’escursione sia adatta alle proprie capacità fisiche, allo stato di salute e di allenamento. I partecipanti esonerano il C.A.I. e i direttori di gita da ogni responsabilità civile per infortuni che dovessero verificarsi durante l’escursione.

 

 

 

RICORDA:

Chi non è socio può partecipare alle escursioni pagando una quota di €10,00 da consegnare al direttore presso il luogo di incontro di tutti i partecipanti, valida come acconto per la sua futura iscrizione purché entro l'anno sociale.

Se ti avvicini al mondo della montagna per la prima volta, è consigliabile leggere la sezione “PER INIZIARE”.