COS'È IL C.A.I.?


È una libera associazione nazionale, che ha per scopo l'alpinismo in ogni sua manifestazione, la conoscenza e lo studio delle montagne, specialmente quelle italiane, e la difesa del loro ambiente naturale.


Tot. visite contenuti : 150792

ESCURSIONI DELLA SETTIMANA

19 Maggio 2019

Gruppo escursionismo

 

 

 

 

 

 

 

19 maggio 2019

Pizzo della Rondine (m 1246)

Direttori: Matteo Fresta e Massimiliano Patricola

Appuntamento alle ore 8 a Piazza Croci e partenza con automezzi propri per Corleone, Prizzi, bivio Filaga, S. Stefano di Quisquina e deviazione verso S. Giovanni Gemini.

Il Pizzo della Rondine fa parte del territorio del Parco dei Monti Sicani; rappresenta la punta occidentale della dorsale che comprende anche il Monte Cammarata ed il Monte Gemini.

Dal punto di vista morfologico, le pareti occidentali e settentrionali del Pizzo appaiono molto ripide e fittamente ricoperte di vegetazione boschiva: formazione artificiale di conifere nella parte bassa ed un bellissimo

querceto misto di roverelle e lecci, della parte mediana sino alla sommità, con un ricco sottobosco ed in questo periodo di fioriture primaverili tra cui alcune specie di orchidee e peonie.

La parte sommitale del versante sud orientale, invece, degrada più dolcemente ed è sostanzialmente privo di vegetazione arbustiva.

La vetta del monte è molto panoramica ed offre scorci su gran parte del territorio circostante.

L’escursione consisterà in un percorso ad anello, con salita dal versante nord occidentale.

Colazione al sacco in vetta e termine dell’escursione prevista intorno alle 17

Lunghezza del Percorso: 10 km ca.

Dislivello: m 450

Tempo di marcia: 4,30 ore

Natura del percorso: sentiero e breve tratto di stradella. Una tratto di sentiero di circa 300 metri appare moderatamente esposto, in alternativa si potrà percorrere una stradella più in basso. (E)

Contributo quota carburante €. 9 – quota non socio €. 10


 

 

25 – 26 maggio 2019

Giro delle Rocche (Nebrodi):

Rocca Calanna, Rocche del Crasto, Rocca che Parla, Rocca Traora

Accompagnatori: Ettore Aronadio; Luigia Di Gennaro

Escursione di interesse geologico e paesaggistico

25 maggio sabato: Appuntamento da Trionfante Antichità alle 14.45 e partenza alle 15 per Longi e Pado. Cena e pernottamento.


26 maggio domenica: Partenza da Alcara Li Fusi alle ore 7.30. Dopo aver lasciato alcune macchine in contrada Laccuna, inizio del percorso a piedi lungo trazzera e sentiero per Contrada Mura, Rocca Calanna e Rocche

del Crasto. Poi per stradella e tratti di terreno naturale verso Rocca che Parla, Pizzo Blasi e Rocca Traora. Disc√esa verso Port.la Lampedusa e poi per contrada Laccuna fino alla periferia dell’abitato di Alcara Li Fusi.

Dislivello: 900 m circa.

Lunghezza: 16 km circa.

Tempo di marcia 8 ore circa.

Natura del percorso: stradelle, sentieri e lunghi tratti di terreno naturale, anche pietroso (EE).

Escursione riservata a persone ben allenate; obbligatorio l’uso degli scarponi. I direttori si riservano la possibilità di modificare il percorso in base alle condizioni metereologiche.

Costi: Pernottamento e prima colazione presso hotel il Canalotto di Longi 35 € in camere doppie/triple in base alla disponibilità (pochi posti disponibili). Al momento della prenotazione comunicare eventuali intolleranze

alimentari. Per la cena di sabato, menu e prezzo da concordare presso la stessa struttura (circa 20/25 euro). Contributo spese carburante per chi usufruisce del passaggio in auto: 25 €.

Per informazioni telefonare a Ettore (tel. 3283181603) o a Luigia (tel. 3286655656).

Equipaggiamento: scarponi da trekking, zaino, bastoncini da trekking, cappello da sole, crema da sole; indumenti adatti alla stagione (preferibilmente con maniche lunghe), pile, k-way; pranzo al sacco e acqua potabile

per l’escursione della domenica.

L'adesione all'escursione deve essere formalizzata nelle sede del Cai di Palermo entro e non oltre giovedì 16 maggio 2018 dalle 17:30 alle 18:30, versando la quota di 35 €. L’eventuale partecipazione di non soci è

consentita solo dopo avere dato la precedenza alla partecipazione dei soci, primi tra tutti quelli della Sezione di Palermo. Per i non soci è inoltre richiesta una quota di partecipazione aggiuntiva di 10 € al giorno, che

non include l'assicurazione contro gli infortuni; si consiglia vivamente di stipularla (costo 5 € al giorno), il martedì o il giovedì precedenti l’escursione, nella nostra sede di Palermo, in via N. Garzilli 59, aperta dalle 17:00

alle 19:00.



 


 

 

 

1-2 Giugno 2019

 

LEVANZO-FALIGNANA

ACCOMPAGNATORE ESURSIONISMO

Nunzia Carava

ACCOMPAGNATORE CICLOESCURSIONISMO

Salvatore Musso

1° GIORNO

Appuntamento ore 7:30 a Piazza Croci con autovetture proprie e partenza per Trapani. Traghetto per l’isola di Levanzo. Arrivati al porto, partenza per Cala Dogana direzione Pizzo Monaco. Visita alla Grotta del Genovese previa prenotazione. Al rientro visitiamo cala Calcara e cala

Tramontana. Trasferimento a Favignana.

Dislivello: m 100:

Lunghezza del percorso: Km 10

Tempo di marcia: ore 3 circa

Natura del percorso: terreno naturale (E).

2° GIORNO

In bici visiteremo l’isola di Favignana percorrendo le tappe piu importanti:Cala Rossa, Cala Azzurra, Lido Burrone, Cala Monaci e Marasolo. Rientro in aliscafo a Trapani ed in serata a Palermo.

Dislivello: m 200:

Lunghezza del percorso: Km 30

Tempo: ore 6 circa

Natura del percorso: strada asfaltata

 

L'adesione all'escursione (9 mini appartamenti per un massimo di 18 persone), deve essere data nelle sede del Cai di Palermo entro martedi 23 Aprile 2019 dalle 17:30 alle 18:30, versando l'acconto di euro 80,00

(pernottamento, aliscafo, grotta del genoese, affitto bicicletta). Inoltre, la partecipazione dei non soci è consentita con il versamento delle quote stabilite nel programma dettagliato e solo dopo avere dato la precedenza

alla partecipazione dei soci, primi tra tutti quelli della Sezione di Palermo. La quota di partecipazione dei non soci di 10 Euro non include l'assicurazione che deve essere stipulata lo stesso giorno della prenotazione.

Spese: Plaia resort euro 39,00 a persona senza prima colazione.

Aliscafo:Trapani-levanzo-Favignana-Trapani, euro 26,00 a persona

Prenotazione e visita grotta del genovese euro 10,00 a persona

Affitto bici, intera giornata a Favigana euro 5,00

Pranzi a sacco e cena del sabato a carico di ciascun partecipante;

Contributo carburante euro 10.00.

 


 

1-3 giugno 2019 (da sabato a lunedì)

MONTE DI GIOIOSA (m 829) E TINDARI

Area geografica: Nebrodi, costa orientale.

 

Gita di 3 giorni, con escursioni e passeggiate turistiche.

Base a San Giorgio di Gioiosa Marea: 2 pernottamenti con trattamento B&B.

Prenotazione obbligatoria entro giovedì 23 maggio. Precedenza ai Soci. I non-soci possono iscriversi pagando una quota di partecipazione in conto associazione al Cai entro l’anno.

Direttori di gita: Giuseppe Casamento e Sergio Latino, con la collaborazione di Loredana Rottino.

Sommario turistico-escursionistico:

Monte di Gioiosa e le rovine di Gioiosa Guardia.

Montagnareale e il Sentiero dell’Usignolo.

La costa: da Gioiosa Marea a Capo Calavà, alla Spiaggia di San Giorgio.

Tindari e la Riserva Naturale Laghetti di Marinello.

PROGRAMMA PROVVISORIO

(per apertura iscrizioni)

 

Sabato 1 giugno. Viaggio di andata, con partenza da Palermo. Sistemazione nella struttura ricettiva prenotata. Balneazione. Pranzo rustico collettivo. Gita pomeridiana a Gioiosa Marea, con passeggiata escursionistica

per il “Sentiero di Capo Calavà”. Cena collettiva a Marina di Patti.

Raduno a Piazza Boiardo (Palermo, Stazione Notarbartolo) alle ore 8 e partenza per A19 e A20, con sosta all’area di servizio presso Sant’Agata di Militello e uscita allo svincolo di Patti; proseguimento per Marina di

Patti e arrivo a San Giorgio, frazione di Gioiosa Marea. Percorso stradale: 175 km (tempo di viaggio: 2 ore + tempi di sosta). Arrivo previsto ore 10:30. Sistemazione presso la struttura ricettiva dello “Yachting Club

Mare”, situata sul lungomare di San Giorgio (frazione di Gioiosa Marea), dove potremo subito fare libera attività di balneazione. Ore 13, pranzo rustico “plastic free”, nel giardino della struttura ricettiva. Alle

ore 16:30, con le auto a Gioiosa Marea (7 km) per una passeggiata con libera degustazione di granite. Di ritorno (intorno alle ore 18), sosta lungo la SS113 presso il ponte sul Torrente Calavà, dove attacca il

“Sentiero naturalistico di Capo Calavà”. E’ una breve passeggiata escursionistica (tracciato A/R) che si svolge su sentiero montano, in fascia altimetrica litoranea (Q/q=150/50), sul fianco occidentale del rilievo

rivolto alla costa di Capo d’Orlando; il percorso complessivo è lungo km 1,5 ed è quindi sufficiente un tempo di marcia di ore 0,40; si raggiunge una sella panoramica con affaccio ravvicinato sull’interessante formazione

rocciosa del promontorio (a N) e sul Golfo di Patti (ad E). Il rientro a San Giorgio sarà intorno alle ore 19:30. Ore 20:30, cena collettiva a Marina di Patti. A seguire, passeggiata serale e pernottamento.


Domenica 2 giugno. Escursione al Monte di Gioiosa (m 829) e alle rovine di Gioiosa Guardia. Passeggiata turistica a Montagnareale, con visita del Mulino Capo. Passeggiata escursionistica per il “Sentiero dell’Usignolo”.

Cena collettiva a Marina di Patti.

Dopo la colazione del mattino, partenza alle ore 9 circa per Marina di Patti, Patti, Montagnareale e Sorrentini (frazione di Patti); parcheggio presso il locale cimitero, m 507.

A piedi per carreggiabile sterrata, in salita pressoché costante, fino ad una sella sul crinale montano, m 745 (antenne di telecomunicazione) della dorsale trasversale nebroidea che termina a mare, a Capo Calavà. Dalla

sella si sale in breve per sentiero in parte scalinato, ma degradato, fino alle rovine di Gioiosa Guardia (castello), m 803: ci si aggira fra i ruderi avendo costantemente begli affacci panoramici sulla costa e sull’area dei

Nebrodi Orientali.

Si raggiunge poi la vetta del Monte di Gioiosa, m 829, dove si può sostare per il pic-nic al sacco. Indi il ritorno per lo stesso percorso. Note tecniche: escursione (A/R) in fascia altimetrica fra l’alta collina e la bassa

montagna (Q/q=829/507); lunghezza 6 km circa; dislivello 330 m circa; natura del terreno: carreggiabile sterrata e sentiero pietroso fra ruderi (livello di difficoltà “E”, normale percorso escursionistico); tempo di marcia:

ore 2,30 circa; durata: circa 4 ore.

Nel pomeriggio, lungo la via del ritorno, si farà sosta a Montagnareale, dove saremo accompagnati dalla Pro-Loco per un giro nel paese, che comprende la visita del Mulino Capo, in periferia, e per una passeggiata

escursionistica lungo il “Sentiero dell’Usignolo”, poco a monte del paese. Indi il rientro alla struttura ricettiva. In serata: cena collettiva a Marina di Patti. A seguire, passeggiata serale e pernottamento.


Lunedì 3 giugno. Gita a Tindari: visita del Santuario della Madonna nera e dell’area archeologica. Passeggiata escursionistica nella Riserva Naturale “Laghetti di Marinello”. Viaggio di ritorno a Palermo.

Dopo la colazione del mattino partenza in auto (ore 9 circa). Sosta a Mongiove (Patti), località costiera alla base occidentale del promontorio di Capo Tindari. Proseguimento per Tindari e visita dell’area archeologica e

del Santuario. Riprese le auto, si scenderà alla costa di Oliveri, per una passeggiata escursionistica nella Riserva Naturale “Laghetti di Marinello”, dove la spiaggia si allunga fra i laghetti e il mare; eventuale

balneazione e pic-nic al sacco. Note tecniche: percorso pianeggiante su costa bassa di sabbia e ciottoli, per una lunghezza massima di 5 km; livello di difficoltà: “T” (percorso turistico). Al termine della passeggiata,

pausa bar e partenza per il viaggio di ritorno a Palermo (185 km), dove si prevede di giungere intorno alle ore 20.

%%%

Per l’iscrizione alla gita versare l’importo di € 50,00 presso la Sede Cai di via Nicolò Garzilli 59, oppure sul conto bancario del Cai-Palermo (IBAN=IT13D0301904602000000001877). Tale importo corrisponde al

costo dell’alloggio per 2 notti, con trattamento B&B, presso la struttura ricettiva “Yachting Club Mare” (tel 0941/39484) - Via Andrea Doria, 1 - San Giorgio di Gioiosa Marea.

Gli altri costi collettivi della gita sono: il costo del pranzo rustico ecologico (“plastic free”, cioè senza uso di stoviglie o bicchieri di plastica) di sabato 1 giugno, che sarà servito presso la stessa struttura ricettiva; il

costo delle 2 cene collettive (previste per sabato 1 e domenica 2) presso i ristoranti di Marina di Patti, già individuati, ma non prenotati perché non si conosce il numero dei partecipanti alla gita. Per lo stesso

motivo, il costo dei suddetti 3 pasti è al momento indeterminato. Inoltre occorrerà pagare (in albergo) la tassa di soggiorno di 2€ (1€ al giorno).

Quota supplementare (a carico dei partecipanti non soci): € 20,00. Tale quota è versata in c/credito, in quanto l’importo è recuperabile in caso di associazione entro l’anno alla Sezione Cai di Palermo.

Nota.

Per l’acquisto di provviste e la preparazione di panini imbottiti per i pasti al sacco di domenica 2/6 e di lunedì 3/6 si può contare a San Giorgio, sul negozio di generi alimentari “La Bottega della Tonnara”.

Concorso spese viaggio: € 25.00 (al proprietario dell’auto che dà passaggio) a copertura della spesa per carburante e pedaggio autostradale (il viaggio A/R è di circa 360 km; per gli spostamenti locali nei 3 giorni di gita si stima un percorso stradale di altri 90 km; il totale stimato sarà quindi di circa 450 km).

1-3 giugno 2019 (da sabato a lunedì)

 

 

 

 

 

 

RICORDA:

Chi non è socio può partecipare alle escursioni pagando una quota di €10,00 da consegnare al direttore presso il luogo di incontro di tutti i partecipanti, valida come acconto per la sua futura iscrizione purché entro l'anno sociale.

Se ti avvicini al mondo della montagna per la prima volta, è consigliabile leggere la sezione “PER INIZIARE”.